In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
calcio serie C

Serie C, contro il Lecco la Triestina calcio deve fare i conti con le assenze in difesa

Oltre allo squalificato Di Gennaro anche Sottini non ce la fa Pavanel costretto a sperimentare. Fuori anche Paganini

Antonello Rodio
2 minuti di lettura

TRIESTE La Triestina sta ultimando la preparazione in vista della sfida di domenica contro il Lecco (al Rocco calcio di inizio alle ore 14.30, arbitra Monaldi di Macerata).

Un incontro delicato per gli alabardati, il primo di un trittico che in una settimana li vedrà fronteggiare anche Piacenza e Feralpisalò. Ma come se non bastassero le difficoltà del momento e quelle della classifica, Pavanel deve fare i conti anche con qualche defezione di troppo. Oltre allo squalificato Di Gennaro, l’Unione dovrà fare a meno anche di Sottini, out per infortunio con tempi di recupero da valutare, e di Paganini, che a Vicenza ha riportato una lesione addominale che lo terrà fuori per un paio di settimane. Per fortuna ci sono anche buone notizie: Gori e Pezzella ce la fanno per domani nonostante i rispettivi acciacchi, e rientrerà anche Sarzi Puttini, dopo il forfait della scorsa settimana. Inoltre, e questa è una lieta novella soprattutto in prospettiva, dalla metà della prossima settimana tornerà a lavorare con la squadra anche Crimi, che è fuori da oltre un mese per una lesione di secondo grado al quadricipite femorale. Venendo alla partita con il Lecco, è chiaro che l’emergenza più rilevante è quella in difesa.

Mancherà Di Gennaro, l’uomo fino a questo momento forse più affidabile ed efficace di un reparto arretrato che finora purtroppo non è mai riuscito a tenere la porta inviolata. E non ci sarà nemmeno Sottini che fino a un paio di settimane fa era proprio il titolare accanto a Di Gennaro in mezzo alla difesa. Se Pavanel continuerà a giocare a quattro, il tecnico ha a disposizione solamente due centrali, ovvero Sabbione e Rocchi, con quest’ultimo che purtroppo è reduce da una prova oggettivamente negativa a Vicenza. Sulle fasce almeno ha un po’ di possibilità di scelta in più avendo a disposizione Ciofani, Ghislandi e Sarzi Puttini, oltre eventualmente a Rocchetti. Ma il tecnico alabardato potrebbe studiare anche qualche altra variante: ad esempio potrebbe affidarsi all’esperienza di Ciofani come centrale assieme a Sabbione (o Rocchi), lasciando a Ghislandi e Sarzi Puttini il compito di presidiare le fasce.

Ma non va nemmeno esclusa una difesa a tre con Ciofani, Sabbione e Rocchi, con i due laterali che a quel punto andrebbero a fare i quinti di centrocampo per blindare di più la squadra.

Ma dalla cintola in su peserà non poco anche l’assenza di Paganini, che non ci sarà per tutte queste tre importanti partite: l’ex Frosinone è stato uno degli elementi più positivi di questo scorcio di campionato, dimostrando non solo di giostrare bene sulla fascia dando una mano anche a centrocampo, ma rivelando anche un certo feeling con il gol, tanto che al momento è il bomber della squadra con 3 reti assieme a Ganz.

In ogni caso, se si giocherà ancora con il 4-2-3-1, Pavanel potrà contare su Furlan e Felici come esterni offensivi.

I commenti dei lettori