La Ferriera di Trieste, la fase di demolizione

TRIESTE In alcune di queste foto, le torri di “Cowper” dei due altoforni. Gli impianti convogliano aria “fredda” (100 gradi centigradi) per sostenere la combustione del coke. I due più antichi risalgono al 1918: saranno conservati nel nuovo terminal, come testimonianza di archeologia industriale. Ancora, nelle foto si vedono le componenti metalliche ormai rimosse. E una grossa condotta metallica, grande quanto un escavatore, alle cui spalle si vede il primo forno della cokeria appena demolito. IL REPORTAGE. IL VIDEO

Pancake di ceci con robiola e rucola

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi