A Monfalcone in 300 al flash mob per George Floyd

Si sono ritrovati in oltre 300 tra cittadini di origine bengalese e non ieri pomeriggio in via Sant’Ambrogio a Monfalcone per il flash mob organizzato da Ami e Bankadì contro il razzismo e in ricordo di George Floyd, l’afroamericano ucciso nel corso di un fermo di polizia a Minneapolis. Con gli immigrati sono scesi in strada gli esponenti della sinistra monfalconese, dai dem a chi si riconosceva in Rifondazione comunista, i ragazzi dell’associazione No Planet B, e alcuni rappresentanti del Comitato rione centro. Da parte della comunità bengalese è però arrivata con forza la rivendicazione di «leggi severe contro il razzismo» e «l’abolizione dei decreti sicurezza, perché ingiusti e che ci allontanano dal futuro». Foto di Katia Bonaventura

Egg muffin con broccoli e feta

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi