Sedili "vietati" e controlli: bus e treni nella fase 2 a Trieste

Anche a Trieste è scattata la Fase 2 dell'emergenza coronavirus. Oltre a vedere più persone per le strade, sono salite le presenze sui mezzi pubblici, che hanno visto la "marcatura" dei sedili vietati (i passeggeri non possono superare il 50% della capienza consentita) così come quelle alla stazione centrale, grazie anche all'aumento dei collegamenti ferroviari. In generale, però, non si sono registrati assembramenti nè difficoltà. Foto di Massimo Silvano. L'ARTICOLO

Video del giorno

Roma-Feyenoord, l'occhiolino di Abraham alla panchina dopo aver subito un fallo

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi