Trieste Airport, una giornata qualsiasi nell'aerostazione

Nel fotoreportage di Katia Bonaventura, le strutture tirate a lucido, ma un po' sottoutilizzate, dell'aeroporto di Ronchi dei Legionari. Gli scatti risalgono alla mattina di un lunedì di novembre: piazzali non troppo pieni di auto, pullman, persone, corridoi, bar e sale d'attesa piuttosto vuoti, un solo check-in aperto, fermata ferroviaria semi-deserta e zero fila ai controlli di sicurezza. Situazione invidiabile dal punto di vista della fruibilità, ma senz'altro una potenzialità ancora inestpressa in termini di flusso di passeggeri. LEGGI L'ARTICOLO

Misticanza con pesche, more, mandorle, feta greca e grano saraceno

Casa di Vita