Coperte e maglioni per il clochard "sfrattato" da Polidori

"Caro amico, speriamo che questa notte tu soffra meno il freddo". Inizia così il messaggio scritto a pennarello nero su dei cartoni, appoggiati sopra un cumulo di vestiario e coperte, lasciate nella notte nello stesso luogo in cui aveva il giaciglio il clochard "sfrattato" dal vicesindaco Paolo Polidori l'altro giorno. Qualche cittadino nella notte scorsa ha voluto lanciare un segno di solidarietà nei confronti di quell'uomo che vive per strada e che all'improvviso si è trovato senza nemmeno uno straccio per riscaldarsi. "Ti chiediamo scusa a nome della città di Trieste - si legge ancora sul cartello - P.s. in caso di mancato ritiro non gettare nulla, provvederemo al recupero entro domani. Grazie".

Gamberi in stecco con pistacchi e salsa di avocado

Casa di Vita