Bagarre a Grado sull’arrivo dei profughi

Urla, striscioni (molto grande quello esibito da alcuni attivisti di Casa Pound), bordate di fischi e seduta del Consiglio comunale sospesa per le intemperanze del pubblico. A Grado è esplosa la protesta dopo la decisione del sindaco Dario Raugna di accogliere 18 richiedenti asilo attualmente ospitati al Cara di Gradisca. Raugna è stato interrotto dalle urla dei presenti e ha dovuto chiudere la seduta e rinviarla a giovedì.

Gamberi in stecco con pistacchi e salsa di avocado

Casa di Vita