Trieste, in frantumi una panchina di pietra in piazza Oberdan

Sembravano indistruttibili, a prova di vandalo, esposte tutt'al più alla stupidità di qualche writers-imbrattatore, ma in ogni caso solide quanto basta per resistere nel tempo agli utilizzi più astrusi o inconsueti. Invece, anche le panchine di pietra, installate ormai ovunque a Trieste, ora mostrano la loro vulnerabilità. In piazza Oberdan, quella accanto alla fermata (ormai inutilizzata) del tram di Opicina ce n'è una che qualcuno è riuscito a mandare in frantumi, come documentano le foto di Andrea Lasorte. Non dev'essere stata impresa da poco: il teppista deve aver usato qualche corpo conutundente molto pesante e duro: una mazza, un altro blocco di pietra, una spranga. L'atto è recente, si sta cercando di risalire all'autore.

Video del giorno

Checco Zalone in festa sulla barca dell’oligarca

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi