Le auto e i rifiuti invadono i binari del tram di Opicina

Degrado, erbacce e parcheggi selvaggi sulla storica linea che porta in Carso in attesa che il servizio da piazza Oberdan venga ripristinato. La 405, la seconda vettura del Tram di Opicina coinvolta nell’incidente frontale dello scorso 16 agosto, ha visto avviare il proprio restauro meno di due mesi fa. Un restauro che, secondo la tabella di marcia, sarà completato verso la fine di maggio. Questo tram ha richiesto una lavorazione meccanica più impegnativa rispetto a quella impiegata per la “sorella” 404, l’altra vettura protagonista dell’ultimo incidente. Fotoservizio: Lasorte

Gamberi in stecco con pistacchi e salsa di avocado

Casa di Vita