Monfalcone, come sarà il porto del futuro

Ecco in una serie di rendering come potrebbe apparire il porto di Monfalcone nel 2018 dopo la realizzazione del mini-rigassificatore della cordata guidata da Alessandro Vescovini e del nuovo terminal multi-purpose su cui ha annunciato l'intenzione di investire il gruppo Maneschi. Tra le novità la presenza di due "Dome", strutture metalliche a forma di cupola, alte al massimo 25 metri, con moderni sistemi di trasporto pressurizzato dedicati alla movimentazione di merci rinfuse che generano polvere.

Orzotto ai piselli novelli

Casa di Vita