In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
la cerimonia

Trieste ricorda Francesco Vitale, figura di spicco del Sap

Vitale si è spento il 24 novembre scorso: venerdì alle 11 la messa a suffragio nella Chiesa della Beata Vergine del Rosario a Trieste

Aggiornato alle 1 minuto di lettura

TRIESTE Si è spento il 24 novembre scorso Francesco Vitale, classe 1934, una delle figure di spicco del Sindacato Autonomo di Polizia di Trieste. Ha contribuito alla nascita e crescita del SAP nel capoluogo giuliano in un periodo, la metà degli anni ‘70, contraddistinti da fortissime tensioni sociali e dal terrorismo.

Persone come lui – ricorda il segretario provinciale del sap di Trieste, Lorenzo Tamaro – hanno aperto la strada della libertà sindacale e dell’autonomia nella Polizia di Stato che appena nel 1981, con la Legge nr.121, era stata riformata, smilitarizzata e sindacalizzata. La sua è stata una carriera in divisa ricca di soddisfazioni, onorificenze e attestati di pubblica benemerenza iniziata a Roma dove, a metà del secolo scorso, era stato impegnato a seguito dei viaggi del Presidente della Repubblica, nonché durante le visite pastorali del Papa.

Francesco Vitale, che nel 1977 aveva assunto il comando della Sezione Polizia Marittima di Trieste, aveva ricoperto anche il ruolo di segretario provinciale di Trieste nei primi anni ‘90 contribuendo a scrivere giornate storiche di battaglie sindacali, molte delle quali condivise, capite e appoggiate dai cittadini.

La messa in suffragio sarà celebrata venerdì 9 dicembre, alle 11, nella Chiesa della Beata Vergine del Rosario a Trieste. Il più sentito cordoglio ai familiari di Francesco Vitale da parte del SAP (Sindacato Autonomo di Polizia) e dal SAFOC (Sindacato Autonomo delle Forze dell’Ordine in Congedo

I commenti dei lettori