In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
Visco

Esplode un serbatoio in un deposito a Visco: due persone ferite

Il grosso serbatoio serviva per la raccolta delle acque reflue e conteneva solo modeste quantità di idrocarburi. Le persone coinvolte hanno riportato traumi e ustioni di secondo grado

Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Il fumo che si è sprigionato dopo l'esplosione di un serbatoio (foto tratta dalla pagina facebook "Sei di Visco se...")

 

VISCO. Esplode un serbatoio di acque reflue, due i feriti fortunatamente non gravi. L’allarme è scattato nella tarda mattinata di mercoledì 30 novembre, quando a mettere in moto i protocolli del pronto intervento medico gestito dalla Sores è stata una chiamata che riferiva dell’esplosione di una cisterna di deposito (la prima indicazione era che il serbatoio contenesse idrocarburi) a Visco, in un impianto di stoccaggio e movimentazione di prodotti petroliferi, in cui potevano essere rimasti coinvolti a 5 lavoratori. Sul posto sono stati quindi inviati l'elicottero e le ambulanze.

Fortunatamente il serbatoio si è poi scoperto contenere acque reflue, con gli idrocarburi presenti solo come deposito di superficie.

Due persone coinvolte nell’esplosione hanno riportato traumi e ustioni, con estensioni giudicate tuttavia non preoccupanti. Sul posto anche i vigili del fuoco, i carabinieri, gli agenti della polizia locale e i tecnici dell'Arpa.

Su quanto accaduto l'amministrazione comunale di Visco ha fatto sapere che la situazione è assolutamente sotto controllo. «Non c'è da preoccuparsi e non ci sono conseguenze per la comunità - è stato sottolineato -.
Sono già intervenuti sul posto tutti gli enti preposti che stanno monitorando la situazione, provvedendo a quanto necessario».

I commenti dei lettori