In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
la cerimonia

A Muggia arriva il Natale con l’accensione di luminarie e abete

Il sindaco Polidori ha fatto partire il “countdown” scandito dai bambini in piazza Marconi fino all’attivazione delle luci

Luigi Putignano
1 minuto di lettura

MUGGIA Partito ufficialmente il Natale 2022 a Muggia. Accesi alle 18 le luminarie e l’albero di piazza Marconi «donato – ha ricordato il sindaco Paolo Polidori – dal Comune di Trieste». Nel 2021 l’accensione dell’albero principale era avvenuta il 3 dicembre. Come lo scorso anno, il sindaco Polidori ha fatto partire il “countdown” con tanti bambini che hanno contato fino all’accensione. Gli esercizi commerciali di piazza Marconi hanno provvisoriamente abbassato le luci per permettere un’accensione più significativa e per favorire l’effetto sorpresa. Sono state accese anche le luminarie del

Muggia si prepara per il Natale: l'accensione dell'albero

centro.

Il tutto, poi, è stato accompagnato dalla banda della Compagnia carnascialesca dell’Ongia che ha eseguito canzoni natalizie. Nei prossimi giorni saranno fissati, e poi illuminati con diverse iniziative in programma, anche gli alberi in altre zone della città: da Aquilinia a Fonderia, da Chiampore a Santa Barbara, da Zindis al Villaggio Pescatore, oltre che, naturalmente, quello posizionato nei giardini Europa.

Soddisfatto il vicesindaco con delega alla cultura e al turismo, Nicola Delconte: «Avremo un dicembre denso di appuntamenti che hanno l’obbiettivo di coinvolgere i muggesani, ma anche di offrire un’opportunità a chi viene da fuori. Lunedì ne daremo notizia». «Seppur in forma ridotta rispetto all’anno scorso – ha evidenziato Polidori – le luminarie sono state installate da Aquilinia fino al centro, senza dimenticare i borghi con altri sette alberi, oltre a quello di piazza Marconi, acceso con il contributo del conto alla rovescia dei tanti bambini presenti, e con le note della banda dell’Ongia. Un segno di speranza e di gioia, quello offerto ai cittadini, in un periodo buio e, speriamo, breve» .

I commenti dei lettori