In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Terremoto di magnitudo 7 alle Isole Solomone, la sindaca di Monfalcone Cisint: “Mio figlio sta bene, ringrazio chi mi ha scritto”

Rientrato l’allarme tsunami. In un post su Facebook la sindaca ha voluto tranquillizzare le persone che le hanno scritto per avere informazioni sul figlio Marco, che si trova lì per lavoro

1 minuto di lettura

Anna Maria Cisint fotografata da Katia Bonaventura

 

WELLINGTON Un sisma di magnitudo 7 della scala Richter è stato registrato oggi al largo delle Isole Solomone, nell'Oceano pacifico, facendo scattare un allarme tsumani, poi rientrato.

Lo ha reso noto l'Istituto geologico degli Stati Uniti, secondo il sisma è stato registrato alle 3 ora italiana 15 chilometri a sudovest dell'isola di Guadalcanal, dove si trova la capitale Honiara, ad una profondità di 15 chilometri.

Circa 30 minuti dopo la prima scossa, ne è stata registrata una seconda di magnitudo 6. Al momento non si hanno notizie di vittime.

Il terremoto nel Pacifico è stato registrato all'indomani della forte scossa di magnitudo 5,6 che ha ucciso 162 persone sull'isola indonesiana di Giava.

A trovarsi a Honiara, nelle Isole Salomone, è anche Marco, il figlio della sindaca di Monfalcone Anna Cisint, che lavora come ricercatore manager nella Banca centrale. In un post su Facebook la sindaca ha voluto tranquillizzare tutte le persone che le hanno scritto per avere informazioni e ringraziarle per la vicinanza: “Ringrazio gli amici che già mi hanno scritto per domandar come sta. Tutto a posto per ora. Devo ammettere che le preoccupazioni nella mia vita non mancano”.

I commenti dei lettori