In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Tir in fiamme sulla A23: riaperto dopo 4 ore il tratto tra il Nodo di Palmanova e Udine Sud

Non si registrano feriti nè sono rimasti coinvolti altri mezzi.

Aggiornato 1 minuto di lettura

Aggiornamento di lunedì 16 novembre:

Si sono concluse alle 4 circa di questa mattina le operazioni di messa in sicurezza dei due serbatoi di GNL ( Gas Naturale Liquefatto) dell'autoarticolato incendiatosi nella tarda mattinata di ieri sull'Autostrada A23. La messa in sicurezza, che ha richiesto più di 12 ore, è consistita nello svuotamento dei circa 500 litri di gas contenuti nei due serbatoi bruciandoli con un'apposita fiaccola. Tali operazioni sono state eseguite da operatori specializzati del Nucleo Regionale NBCR (Nucleare Biologico Chimico Radiologo) dei Vigili del fuoco di Trieste supportati da squadre antincendio del comando Vigili del fuoco di Udine.

TRIESTE Un autoarticolato, alimentato a metano, ha preso fuoco poco dopo le 12.30 nel tratto autostradale della A23 tra il Nodo di Palmanova e Udine Sud al chilometro 4 + 500.

Il mezzo pesante si trova nella piazzola di sosta.

Immediatamente Autovie Venete ha provveduto a chiudere il tratto in direzione Tarvisio.

A chi proviene da Venezia ed è diretto a Udine/Tarvisio viene consigliata l’uscita di San Giorgio di Nogaro; a chi proviene da Trieste ed è diretto a Udine/Tarvisio viene consigliata l’uscita al casello di Palmanova.

Il personale di Autovie Venete, la polizia stradale, i vigili del fuoco e i mezzi di soccorso meccanico sono all’opera per completare il complesso intervento di rimozione del mezzo pesante.

La concessionaria ha richiesto l’intervento da Udine del nucleo specializzato N.b.c.r (nucleare, biologico, chimico, radiologico) per mettere in sicurezza i serbatoi dell’autoarticolato alimentato a gas naturale compresso. Quindi si è provveduto a smassare il materiale (generi alimentari) trasportato dal mezzo pesante e a rimuoverlo.

Alle 16 è stato riaperto il tratto autostradale in direzione Udine/Tarvisio e i mezzi possono procedere, nel punto in cui è accaduto l’incendio, sulla corsia di sorpasso in quanto quella di marcia è ancora interessata dalla bonifica. Le code a tratti - tra Palmanova e San Giorgio di Nogaro - sono in fase di riassorbimento. Non si registrano feriti nè sono rimasti coinvolti altri mezzi.

I commenti dei lettori