In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Trieste, i carabinieri arrestano 18enne a capo della gang di minorenni

Aggiornato 1 minuto di lettura

TRIESTE Arrestato dai carabinieri di Aurisina- Trieste un ragazzo, appena maggiorenne, ritenuto a capo di una baby gang composta da tutti minorenni, con i quali creava il terrore all’interno della stazione ferroviaria di Genova. Armato di coltello e a volte con schiaffi e pugni, costringeva le sue vittime a consegnare collanine d’oro o i portafogli custoditi all’interno di borselli o marsupi.

Aggressioni però immortalate dal sistema di videosorveglianza della stazione. Il ragazzo era riuscito a sfuggire a un primo arresto, ma un controllo operato dalla pattuglia dei carabinieri che lo ha intercettato al suo rientro in Italia. Il ragazzo, un cittadino albanese 18enne, tra le lacrime, ha detto ai militari dell’Arma che era stufo di scappare e voleva costituirsi. Era ricercato anche come autore di tre rapine commesse alla stazione ferroviaria di Genova. Ora è nel carcere di Trieste.

I commenti dei lettori