In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
il caso

West Nile, altri due animali infetti scoperti in Fvg

Aggiornato 1 minuto di lettura

TRIESTE. Altri due animali sono risultati positivi al virus West Nile, rispettivamente un cavallo a Palmanova, in un centro ippico, e un piccione a Udine, nella zona di viale Venezia.

Lo ha reso noto il vicegovernatore Fvg Riccardo che ha spiegato che la bonifica, già predisposte nell'area udinese per il caso di Adegliacco, proseguiranno nelle zone dei nuovi casi secondo un programma che verrà definito a breve.

Nel fine settimana la disinfestazione riguarderà Tolmezzo e Verzegnis, si stanno programmando interventi anche a Prata, Pravisdomini e Sacile e verrà effettuata di notte in un raggio di 4 chilometri dall'epicentro interessato con la nebulizzazione di piretroidi la cui tossicità decade in poche ore.

Attualmente le persone colpite in Fvg dal virus West Nile/Usutu sono 16, tra asintomatici e no. L'infezione nei casi più gravi - di solito su soggetti più anziani e più immunocompromessi - può determinare il ricovero ospedaliero.
Nella riunione è stato anche chiarito che il virus non si trasmette da uomo a uomo, ma occorre essere punti, e che non esistono vaccini. In occasione della disinfestazione è
opportuno tenere chiuse le finestre e portare nelle case animali e cibo; i prodotti di orti interessato dalla nebulizzazione di piretroidi possono essere consumati ma 72 ore dopo e previo lavaggio.


 

I commenti dei lettori