In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
trieste

Sopralluogo a sorpresa del sindaco Dipiazza nella galleria di piazza Foraggi: “Controlli costanti”

«Tornerò ogni settimana, come con la Gvt. Anche per spronare la ditta a rispettare i tempi. Fognatura ultimata, ora la sprizzatura»

giovanni tomasin
1 minuto di lettura

TRIESTE Sopralluogo a sorpresa in galleria di piazza Foraggi. Roberto Dipiazza viene avvistato dal fotografo del Piccolo mentre di buona lena si muove verso viale D’Annunzio con tecnici al seguito. Tallonata la delegazione comunale, si trova davanti la visita improvvisa che il sindaco ha fatto al cantiere, una magagna ormai conclamata per la viabilità cittadina. Casco in testa, Dipiazza ha constatato lo stato dell’opera e fatto sentire alla ditta appaltatrice l’attenzione della civica amministrazione.

Galleria Foraggi, il sindaco di Trieste illustra a che punto sono i lavori

«D’ora in poi andrò ogni settimana, ho gli stivali in macchina», commenta il sindaco nel pomeriggio: «Bisogna seguire personalmente la situazione, è quel che facevo con la Grande viabilità. Cerco di risolvere i problemi e di spronare la ditta a mantenere i tempi, considerato anche che il contratto scadeva il 3 di agosto». La galleria, invece, resterà chiusa almeno fino al 31 di ottobre. E il lavoro da fare sul sito, spiega il primo cittadino, è ancora significativo: «Devo dire che stanno lavorando, hanno lavorato anche a Ferragosto. Ora la fognatura è finita, sono stati fatti inserimenti e scarichi, messe le reti». La prossima fase, però, è quella della “sprizzatura”, ovvero cementare la rete che copre la volta: «Poi mancheranno i 4 centimetri finali di intonaco. Comunque ci sono da sprizzare 750 metri di galleria, non è un gioco da ragazzi».

Non si fanno mancare poi i colpi di sfortuna, chiude il primo cittadino, visto che una delle macchine necessarie all’operazione è appena andata in avaria e bisognerà attendere che ne arrivi un’altra.

Anche l’assessore ai Lavori pubblici Elisa Lodi anticipa che sarà presente sul sito «affinché l’opera prosegua»: «Il Comune mantiene l’attenzione su quest’opera che è necessaria a tutta la città, considerando che insiste sull’arteria portante di cui ha imposto la chiusura». La proroga del contratto è un tema su cui gli uffici sono al lavoro: «In ogni caso bisogna andare avanti perché la galleria resta chiusa ancora per due mesi».

Al di là degli intoppi tecnici, prosegue l’esponente di giunta, resta un cantiere complicato: «In alcuni tratti ci sono circolazioni, la galleria trasuda, è un lavoro difficile. Abbiamo tanti lavori importanti in corso, ma questo lo è in particolare, sia per l’impatto sulla mobilità cittadina, sia perché è un’opera che la città aspetta ormai da decenni».

La presenza di percolamenti di entità imprevista è la causa dell’ulteriore ritardo, che ha portato a chiudere del tutto al traffico la galleria fino all’autunno.

Il piano del Comune prevedeva in origine che nella volta venisse collocata una struttura, il “brucone”, che avrebbe dovuto consentire alle squadre di condurre i lavori senza interrompere del tutto lo scorrimento del traffico. g.tom.

I commenti dei lettori