In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
monfalcone

Il turismo guarda ai tre marina, investimento da 152 mila euro

Nel progetto multimediale vengono coinvolti ex Hannibal, Ocean e Lepanto per far conoscere oltre al litorale anche il Carso, Panzano e il centro storico

Laura Blasich
Aggiornato alle 1 minuto di lettura

MONFALCONE. Tempo cinque mesi e le principali marine di Monfalcone dialogheranno con il resto del territorio cittadino per una valorizzazione reciproca che sfrutterà le nuove tecnologie.

Il Comune di Monfalcone ha appena concluso la fase di raccolta dell’interessamento di realtà specializzate tra le quali sarà poi selezionata quella che dovrà progettare e sviluppare la “Monfalcone Experience” tra itinerari virtuali, sito dedicato, App, postazioni interattive da collocare nelle marine e totem corredati da QrCode.

Alle spalle dell’affidamento dell’incarico, del valore complessivo di 152.500 euro, c’è l’accordo di programma siglato a inizio anno tra il Comune e il Consorzio culturale del Monfalconese e il protocollo d’intenti stretto con le principali marine della città per l’attivazione dell’innovativo sistema di gestione dell’offerta e delle informazioni turistiche, grazie anche al supporto di Promoturismo. Il Ccm ha portato nell’operazione, compresa nel progetto Frame (S)port (Framework initiative fostering the Sustainable development of Adriatic) il suo patrimonio di esperienza e attività già realizzate per la valorizzazione culturale e anche turistica del territorio. Promoturismo e i tre soggetti privati coinvolti, Marina Monfalcone (ex Hannibal), Ocean 1, 2 e 3, Marina Lepanto sono stati coinvolti per avanzare suggerimenti e indicazioni su punti d’interesse, percorsi, informazioni utili da trasmettere ai clienti e ai turisti.

Per il Comune i percorsi da sviluppare sono quello principale, denominato i Porti nautici e il litorale, e poi gli itinerari “Dal litorale a Panzano” , “Dal litorale al centro storico” e “Dal litorale al Carso” . Come spiega il municipio, l’esigenza di poter vivere l’esperienza sul web presuppone la realizzazione di un portale “Monfalcone Experience” che dovrà configurarsi come uno strumento a carattere turistico rivolto a una platea variegata di partner, utilizzatori dei centri nautici, turisti, potenziali turisti e appassionati del mondo nautico e velico. Il portale dovrà inoltre potersi integrare con la piattaforma generale del progetto Framesport e dovrà essere realizzato in lingua italiana e inglese (lingua ufficiale del progetto), ma il Consorzio culturale si è da subito messo a disposizione per fornirli anche in tedesco e in sloveno. L’obiettivo complessivo è quello di offrire un’esperienza immersiva facilmente fruibile in più contesti e in modalità diverse e quindi il Comune ammette tutte le tecnologie disponibili, dalla realtà virtuale alla realtà aumentata, percorsi virtuali di storytelling, ma anche la creazione di punti di presenza sul territorio lungo gli itinerari previsti, pure utilizzando le tecnologie multimediali ritenute più idonee ed efficaci (display intelligenti, totem, bacheche informative, infopoint).

I commenti dei lettori