In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
l’appuntamento

Chiamata per creativi, artigiani e scienziati: parte la corsa alla Maker Faire Trieste 2022

La festa dell’ingegno e della tecnologia in piazza Unità il 3 e 4 settembre. Entro il 15 agosto le richieste di partecipazione

Giulia Basso
1 minuto di lettura

TRIESTE. Sei un maker, un appassionato di tecnologie a cui piace crearsi le proprie, un creativo, un artigiano digitale o tradizionale? La Maker Faire Trieste ha bisogno di te!

È aperta fino al 15 agosto la “call for maker”, il bando per partecipare alla nuova edizione della manifestazione, che si terrà sabato 3 e domenica 4 settembre in piazza Unità.

La festa dell’ingegno e della creatività, della tecnologia e della ricerca – organizzata dall’Ictp e dal Comune, con il supporto della Regione – ospiterà come ogni anno inventori, creativi e scienziati da tutt’Italia e anche dall’estero, che attraverso esperimenti e dimostrazioni presenteranno al pubblico le loro mirabolanti idee e realizzazioni tecnologiche. Se vuoi essere parte di questa iniziativa pensata per guardare al futuro con occhi nuovi, curiosi, attenti e appassionati, vai sul sito trieste.makerfaire.com. L’iscrizione è gratuita e si possono iscrivere i progetti appena realizzati o in via di realizzazione (basta che non siano solo idee teoriche ma includano uno o più prototipi originali da mostrare al pubblico, da presentare in modalità interattiva, attraverso dimostrazioni e laboratori gratuiti, spettacoli, performance o seminari).

Chi parteciperà al bando e sarà ammesso alla Maker Faire avrà la possibilità di ottenere uno spazio espositivo adeguato all’interno delle aree coperte posizionate in piazza Unità, con attenzione ai progetti che necessiteranno di spazi speciali; il vantaggio di pubblicizzare il proprio progetto sul sito web della manifestazione; l’accesso esclusivo al tradizionale pranzo conviviale “Maker’s party” offerto dall’organizzazione e – per chi viene da fuori Trieste – anche la possibilità di pernottare gratuitamente nelle strutture individuate dall’organizzazione.

Oltre alle creazioni dei maker, anche quest’anno la fiera incorporerà al proprio interno il “Science Picnic”, un settore dedicato alla scienza interattiva con un ricco programma di incontri con ricercatori, esperimenti, spettacoli e laboratori didattici. Perciò la call for maker è aperta anche a divulgatori, scienziati, istituti di ricerca, atenei, scuole, associazioni e imprese, con la possibilità di iscrivere progetti di ricerca, innovazione, didattica Stem, divulgazione della cultura tecnico-scientifica. Le attività potranno essere svolte in italiano oppure in inglese, dovranno essere gratuite per il pubblico e sempre senza finalità di lucro (se giudicate di particolare interesse e valore, alcune attività potranno essere supportate finanziariamente oltre che logisticamente dall’organizzazione dell’evento o da sponsor privati).

Quanto al pubblico, l’appuntamento, interamente gratuito, è per sabato 3 settembre dalle 14 alle 21 e domenica 4 settembre dalle 10 alle 12 e dalle 14 alle 19: anche quest’anno se ne vedranno delle belle.

I commenti dei lettori