In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Si lancia in discesa dal Matajur con la bici: ferito istruttore di downhill goriziano

L’uomo si è fratturato il piede

1 minuto di lettura

SAVOGNA Un piede gli si incastra tra i raggi mentre con la sua bici è lanciato a tutta velocità lungo un ripido pendio, ciclista isontino finisce in ospedale.

L’incidente si è verificato verso le 13 di lunedì primo agosto, quando il personale della stazione di Udine del Soccorso alpino e speleologico e i vigili del fuoco sono intervenuti assieme per soccorrere un ciclista rimasto infortunato sul monte Matajur.

L'uomo, un goriziano del 1983, stava effettuando una discesa di downhill (la specialità delle corsa in discesa con la mountain bike, lungo pendii ripidi e sconnessi) assieme ad altri quattro ciclisti - lui istruttore, gli altri suoi allievi, anche loro del goriziano - quando un piede gli si è incastrato nei raggi, procurandogli una probabile frattura. A seguito dell’incidente non riusciva più ad appoggiare il piede a terra, convincendo i presenti a chiedere aiuto ai soccorritori.

Sul posto sono arrivati due soccorritori del Soccorso alpino, tra cui un' operatrice sanitaria, che hanno prestato le prime cure al ciclista bloccandogli l'arto per poi essere coadiuvati nelle operazioni di recupero da personale dei vigili del fuoco.

L'uomo è stato trasportato per un primo tratto del sentiero 749 con la barella, dove sono poi sopraggiunti gli altri soccorritori del Soccorso alpino con la barella Kong, sulla quale il ferito è stato trasportato fino al rifugio Pelizzo, dove è stato consegnato all'ambulanza.

L'incidente è avvenuto a una quota di 1.350 metri e a una distanza di circa un chilometro dal rifugio.

I commenti dei lettori