Ordigno bellico nell’alveo del torrente Medea: le operazioni di bonifica

TRIESTE Nella mattinata di oggi, 22 giugno , il Nucleo regionale NBCR (Nucleare Biologico Chimico Radiologico) di Trieste, congiuntamente al Nucleo provinciale NBCR e un’autobotte del comando di Gorizia, hanno svolto un servizio di assistenza tecnica per la bonifica di un ordigno bellico, con presunto caricamento speciale, eseguita dal personale del 3° Reggimento Genio Guastatori dell’Esercito Italiano nell’alveo del torrente Torre a Medea, in provincia di Gorizia. 

I Vigili del fuoco hanno predisposto la strumentazione, uomini e mezzi in caso si fosse reso necessario prestare soccorso al personale impegnato nelle operazioni di bonifica e hanno anche approntato le linee di decontaminazione per gli operatori nel caso l’ordigno fosse stato caricato con sostanze chimiche nocive.

Ordigno bellico nell'alveo del torrente Medea: le operazioni di bonifica

Tutte le operazioni alle quali hanno assistito anche personale della Prefettura di Gorizia, dell’Arma dei Carabinieri e, vista la vicinanza del sito di brillamento all’aeroporto Trieste Airport, personale ENAV (Ente Nazionale Assistenza Volo) e ENAC (Ente Nazionale Aviazione Civile), si sono svolte in completa sicurezza. Si è potuto verificare che l’ordigno brillato non conteneva sostanze chimiche o tossiche.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

L'impressionante colata di ghiaccio dalla Marmolada vista dagli stessi escursionisti in salvo

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi