In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
cormons

Cormons, il sindaco Felcaro vara la nuova Giunta: la new entry è Anna Bortolotti

Esclusa dall’esecutivo Martina Borraccia. Confermati gli altri assessori uscenti. Russiani sarà vicesindaco. Gasparin: «Troppi 5 componenti, ne bastavano 4»

Matteo Femia
2 minuti di lettura
La new entry Bortolotti 

CORMONS  Fabio Russiani nuovo vicesindaco e soprattutto Anna Bortolotti new entry nella giunta al posto di Martina Borraccia.

La squadra di Felcaro. Foto di repertorio 

Sono queste le decisioni del sindaco Roberto Felcaro, che dunque prosegue sulla strada dei 5 assessori in giunta: e su questo arrivano i primi strali della nuova opposizione, per la quale sarebbe necessario scendere nuovamente a 4 membri nel governo cittadino per cercare di dare un segnale di risparmio. Ma andiamo con ordine: restano sostanzialmente invariate le deleghe agli assessori confermati, con il testimone di vicesindaco che passa dalle mani di Antonietta Fazi a quelli di Fabio Russiani («Normale avvicendamento per questioni di alternanza, Antonietta aveva fatto molto bene da vice come conferma il suo successo alle urne», spiega Felcaro) e appunto l’ingresso di Anna Bortolotti alla guida dei referati alla cultura, alle pari opportunità e alle politiche giovanili.

Il futuro vicesindaco Russiani 

A Massimo Falato restano sport e commercio. Fazi si tiene bilancio, tributi, socioassistenziale e istruzione, mentre Mauro Drius continua ad essere assessore ad agricoltura, ambiente, decoro urbano e tutela degli animali. Russiani oltre ad essere il “vice-Felcaro” proseguirà ad essere responsabile di lavori pubblici e partecipate. Felcaro si tiene invece per sé turismo e personale.

[[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) Il pieno di preferenze per il vicesindaco Fazi e i colleghi Russiani e Drius. La sconfitta Gasparin si congratula con Felcaro, non con il centrodestra]]

Chi manca nell’elenco? L’ormai ex assessore Borraccia, che non nasconde il suo stato d’animo: «C’è delusione, accetto la scelta ma non è stata semplicissima da digerire – ammette – mi dispiace non poter portare avanti i progetti già pronti: nei cinque anni passati metà mandato è stato contraddistinto dal Covid, non è stato facile. Forse mi ha penalizzato non essermi proposta anche io con le cosiddette “biciclette” che hanno fatto altri promuovendosi assieme ad un altro candidato consigliere maschio. Ma i voti che ho preso sono tutti miei, e sono orgogliosa: ho migliorato il risultato di cinque anni fa. Ringrazio per questa splendida esperienza amministrativa il sindaco, la giunta, le associazioni, chi ha collaborato nei progetti e tutti coloro che hanno creduto in me votandomi: buon lavoro a chi verrà dopo di me».

[[(gele.Finegil.StandardArticle2014v1) L’affluenza cala al 50,8, nel 2017 era stata 55,4%. Il referendum raggiunge il 26%. A San Canzian vince Fratta, a Ronchi Benvenuto. Cervignano passa al centrodestra ]]

Felcaro spiega: «Voglio ringraziare Borraccia per il lavoro svolto, il ragionamento su Bortolotti nasce in seguito all’ottimo risultato elettorale che ha ottenuto».

Intanto l’opposizione di centrosinistra promette di essere «il cane da guardia dei veri interessi dei cormonesi» e protesta: «Il numero degli assessori va riportato a quattro. Il quinto assessore è stata una scelta sbagliata: ha gravato inutilmente sul bilancio comunale, che versa in condizioni critiche per il forte incremento delle spese sulle utenze energetiche».

I commenti dei lettori