Contenuto riservato agli abbonati

L’avvertimento degli architetti sul progetto di restyling della piazza Transalpina a Gorizia

Gli Ordini di Gorizia e Nova Gorica hanno scritto al presidente del GectGo Petiziol: «Se il progetto vincitore non può essere realizzato, va indetto un altro concorso»

GORIZIA Preoccupazione per il metodo di ricerca della soluzioni architettoniche per la sistemazione dell’area di confine del piazzale della Transalpina: a esprimerla congiuntamente sono gli ordini degli architetti di Gorizia e di Nova Gorica in una lettera inviata al presidente del GectGo Paolo Petiziol e ai sindaci Rodolfo Ziberna e Klemen Miklavič in cui si invita a riflettere sul progetto di riqualificazione dell’area transfrontaliera.

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi