Contenuto riservato agli abbonati

Le Chiese ortodosse serba e macedone riunite a Belgrado dopo 55 anni di tensioni

Migliaia di fedeli hanno assistito al rito della riconciliazione in cattedrale. La vicenda era iniziata nel 1967 con una dichiarazione di autocefalia 

BELGRADO Un annuncio-bomba, seguito da momenti confusi e fosche previsioni rivelatesi infondate. Infine, altrettanto a sorpresa, una inattesa e storica pace – importante dal punto di vista religioso ma anche politico - tra due Chiese per decenni in conflitto.

La pace, arrivata dopo un lungo dialogo condotto in segreto, è quella che riguarda due fra le più importanti istituzioni religiose nei Balcani, la Chiesa ortodossa serba (Spc) e quella della Macedonia del Nord, riconciliatesi in questi giorni dopo quasi sessant’anni di dispute e divisioni.

Video del giorno

L'impressionante colata di ghiaccio dalla Marmolada vista dagli stessi escursionisti in salvo

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi