Contenuto riservato agli abbonati

Prorogata di un altro anno la cassa integrazione per gli operai della Ferriera di Trieste

I ritardi nella permuta dei terreni e nelle autorizzazioni frenano la piena operatività di laminatoio e banchina. Le aziende: «Ma contiamo di usare solo pochi mesi»

TRIESTE Le società Arvedi e Logistica giuliana (Icop) prolungano la durata della cassa integrazione per i lavoratori dell’ex area a caldo della Ferriera e per il personale della banchina. I ritardi burocratici dell’iter di permuta dei terreni del comprensorio di Servola costringono infatti le imprese firmatarie dell’Accordo di programma ad accedere al terzo anno di Cigs previsto, ma la rassicurazione ai sindacati è che verranno utilizzati solo alcuni mesi, prima di tornare alla piena occupazione nel laminatoio potenziato e sul molo che serve ad Arvedi per movimentare rottami metallici, materie prime e coil di acciaio fra Trieste e Cremona.

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi