Contenuto riservato agli abbonati

Giallo di Trieste, la testimone: «Sì, il cane fiutò qualcosa all’Opp. Che insistenti poi i vicini di Liliana»

Parla la donna che riferì in tv la reazione del suo animale il 31 dicembre: «Ho ricevuto pressioni»

TRIESTE. «Li ho trovati insistenti, facevano pressioni, appostamenti per incontrarmi». Così Nadia, la cinquantenne che ritiene che il suo cane possa aver fiutato la presenza del corpo di Liliana Resinovich nel parco dell’ex Opp prima che venisse scoperto dagli inquirenti, parla dell’atteggiamento tenuto nei suoi confronti dai vicini di casa della stessa Liliana e di Sebastiano Visintin, ovvero i coniugi Salvatore Nasti e Gabriella Micheli.

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi