Contenuto riservato agli abbonati

Regione e Azienda sanitaria sulla pineta di Cattinara: «Al taglio di 536 alberi non ci sono alternative, ma ne pianteremo 3.356»

L’assessore Riccardi: impossibile eliminare un intervento approvato nel 2014

TRIESTE. Il taglio della pineta è inevitabile per condurre in porto la riqualificazione di Cattinara, ma Regione e Azienda sanitaria si impegnano a piantare altrove nel comprensorio una quantità di alberi pari a sei volte quelli che cadranno per lasciare spazio al nuovo Burlo e al rifacimento della viabilità per l’accesso da sud all’area.

La questione agita i comitati che si battono per la difesa della pineta.

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi