Contenuto riservato agli abbonati

Primo verdetto della Corte speciale all’Aja: condannati due ex esponenti dell’Uck, l’esercito di liberazione del Kosovo

Militanti dell’Uck: alcuni guerriglieri durante una cerimonia in una foto d’archivio

Kosovo, per il tribunale dell’Aja i due sono colpevoli di intimidazioni: «Azioni criminali non patriottiche»

BELGRADO Una sentenza rilevantissima, poiché pronunciata per la prima volta. Ma anche perché suggerisce che un tribunale con un compito arduo e rilevante ha iniziato a funzionare a pieno ritmo. E appare pronto anche a esprimersi sui pesci più grossi.

Il Tribunale è quello che risponde al nome di Kosovo Special Chambers (Ksc), Corte speciale con sede all’Aja ma che lavora sulla base del codice kosovaro, e che ha il difficile compito di esaminare ed eventualmente punire i presunti crimini commessi dall’Esercito di Liberazione del Kosovo (Uck) dal 1998 a 2000, soprattutto contro esponenti della minoranza serba, rom e albanesi considerati collaborazionisti.

Il

Video del giorno

L'impressionante colata di ghiaccio dalla Marmolada vista dagli stessi escursionisti in salvo

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi