Contenuto riservato agli abbonati

Krško, la Slovenia verso il referendum sul raddoppio della centrale nucleare

La coalizione del futuro governo conferma l’impegno per il raddoppio della centrale affiancato alla consultazione pubblica

LUBIANA Cambiano i governi, ma non le priorità sul fronte energetico – dove da padrone la farà sempre il nucleare, anche in chiave pro-indipendenza dalla Russia. È lo scenario che si va concretizzando in Slovenia, dove il futuro esecutivo post-Janša pare indirizzato a tenere la barra dritta verso la realizzazione di un secondo reattore a Krško, nell’ambito di un più ampio programma di rapida de-carbonizzazione.

Video del giorno

Metropolis/126 - Ucraina, Di Feo: "Ecco perchè gli F-35 italiani stanno proteggendo l'Islanda dai russi"

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi