Contenuto riservato agli abbonati

Ronchi dà l’addio a Olimpia Gellini, partigiana sopravvissuta ad Auschwitz

È morta a 98 anni, era diventata staffetta partigiana ed era stata arrestata nel 44. Mercoledì il tributo della città al cimitero

RONCHIEra l’unica superstite ancora in vita, sopravvissuta dall’orrore dei campi di concentramento nazisti: Ronchi dei Legionari ha perso Olimpia Gellini. Non era solo una delle tantissime donne arrestate e deportate quasi alla fine della seconda guerra mondiale, ma anche una testimone che, dopo alcuni anni di silenzio, ha voluto raccontare quella sua tremenda esperienza, specie ai ragazzi.

Olimpia Gellini, vedova Legovini, era nata a Ronchi dei Legionari il 22 giugno del 1924.

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi