Contenuto riservato agli abbonati

Finti allarmi bomba in Serbia: il giallo di Belgrado

GENITORI E RAGAZZI IERI FUORI DA UN ISTITUTO SCOLASTICO DI BELGRADO

Nella sola giornata di lunedì presi di mira ristoranti, negozi, ponti e 120 scuole. Si muovono Procura e Servizi. L’ombra di un’operazione coordinata dall’estero

BELGRADO I primi segnali che suggerivano che sarebbe stata una giornata campale erano comparsi a sorpresa già intorno alle sette del mattino, facendo risuonare e vibrare i telefonini dei genitori. «Cari tutti, abbiamo notizia che è stata messa una bomba nella scuola, meglio non mandare i bambini in classe», aveva avvisato fra le prime una maestra di una terza elementare, su una chat che mette in contatto docenti e mamme e papà.

Video del giorno

Crollo Marmolada, il punto del distacco ripreso dall'elicottero

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi