“Anna, fatti e non parole/Anna, con la mente e con il cuore”. Ecco il tormentone-omaggio per la Cisint

MONFALCONE. C’è chi, come Cristiana Morsolin, si vede dedicare una vignetta e chi, come Anna Cisint, sindaca uscente, un motivetto catapultato nel mare magnum di Youtube con 2.477 visualizzazioni in appena qualche giorno. Chitarra elettrica, ritornello tormentone (“Anna, fatti e non parole/Anna, con la mente e con il cuore”) e perfino una base registrata con le dichiarazioni-slogan della diretta interessata: la candidata del centrodestra monfalconese.

E lei, la sindaca, è un tripudio di gioia: “Un omaggio dei ragazzi. Una figata: l’ho già sentita in questi giorni tre volte in posti diversi. Ma io non c’entro nulla, mi hanno chiesto una breve frase e l’ho mandata: non mi immaginavo una cosa così carina”.

In caso di vittoria il 12 giugno, assicura che la trasmetterà dal gazebo elettorale. Ma non vuole si parli di inno. Regista dell’operazione, paroliere e colonna sonora Aljosa Gergolet, che di professione crea jingle: ha elaborato il tutto assieme ad alcuni amici e candidati della civica Cisint per Monfalcone, depositando anche i diritti d’autore del brano. Brano che per analogia si ispira - e lo si intuisce subito ascoltandolo – all’inno di una passata campagna elettorale del Pdl “Meno male che Silvio c’è”, come confermato dallo stesso Gergolet. Dall’altra parte della barricata, a centrosinistra, e pure sui commenti di Youtube piovono già i primi sfottò. Gergolet non se ne cura: la canzone spopola a centrodestra, va bene così. Non serve, in questo caso, scomodare la consunta citazione dal Dorian Gray di Wilde. In campagna elettorale vale tutto, purché se ne parli.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Leonardo Del Vecchio, l'arrivo del feretro alla camera ardente

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi