Contenuto riservato agli abbonati

Schengen, la Croazia teme un nuovo veto sloveno all’entrata. La causa è il golfo di Pirano

L’arbitrato con cui i due terzi del bacino di mare sono stati dati alla Slovenia non è stato riconosciuto da Zagabria perché «influenzato»

TRIESTE E ci risiamo. A governo nuovo polemiche vecchie. Il non ancora nato (ufficialmente) nuovo governo sloveno potrebbe condizionare l'ingresso della Croazia nell'area Schengen, dove il Paese balcanico spera di aderire l'anno prossimo, nove anni dopo l'adesione all'Unione europea, all'attuazione della decisione dell'arbitraggio internazionale sulla delimitazione dei confini tra i due Paesi, che a sua volta Zagabria non riconosce.

Video del giorno

Superenalotto, la "porta d'oro" di Sisal. Ecco dove sarà pagato il jackpot da record

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi