Contenuto riservato agli abbonati

Tradizione del Maj in bilico dopo il grave incidente: i paesi dell’Isontino vanno in ordine sparso

A Mossa verrà issato in un’area pubblica. A Capriva valutano l’opportunità. A San Lorenzo non sono previste iniziative. Romans propone la rivoluzione verde

MOSSA Maj confermato a Mossa, in dubbio a Capriva e, per ora, non in programma a San Lorenzo. Sono giorni febbrili nella Destra Isonzo per quanto riguarda l’organizzazione di questa tradizione dopo il drammatico incidente di Piedimonte, quando sabato la cormonese Michela Sgubin è rimasta gravemente ferita dalla caduta dell’tronco che stava per essere posizionato in un parco pubblico. Proprio quanto accaduto alla trentenne sta facendo riflettere sul da farsi in tutte le comunità che, da programma, si apprestavano a vivere nel weekend questo tipico momento di passaggio generazionale.

Video del giorno

L'impressionante colata di ghiaccio dalla Marmolada vista dagli stessi escursionisti in salvo

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi