Contenuto riservato agli abbonati

Giulio Regeni, la mossa dei magistrati per sbloccare il processo

Iter sospeso per la mancata notifica agli 007 egiziani: i pm romani chiedono alla Cassazione di poter tornare in aula

ROMA La Procura di Roma chiede alla Cassazione di intervenire per sbloccare la «stasi processuale» che ha portato a un punto morto il procedimento nei confronti dei quattro 007 egiziani accusati delle torture e dell'omicidio di Giulio Regeni. I pm hanno depositato un provvedimento chiedendo alla Suprema Corte di annullare la decisione presa l'11 aprile dal giudice per le udienze preliminari (gup), con cui è stato sospeso il processo in attesa di nuove ricerche degli imputati.

Nel

Video del giorno

L'impressionante colata di ghiaccio dalla Marmolada vista dagli stessi escursionisti in salvo

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi