Contenuto riservato agli abbonati

Crisi in Ucraina, Belgrado scarica Mosca

Inatteso cambio di rotta nei rapporti tra Serbia e Russia. I tabloid filogovernativi attaccano il «traditore» Putin. Dietro all’inatteso raffreddamento nei rapporti il paragone poco gradito tra Donbass e Kosovo.

BELGRADO Una svolta storica e allo stesso tempo dolorosa e drammatica. È quella che starebbe maturando in Serbia, Paese che ha come obiettivo strategico l’ingresso nell’Unione europea. Ma che coltiva da sempre strettissimi legami con Mosca, nazione alleata e amica, che soddisfa quasi interamente il fabbisogno energetico di Belgrado e che ha contribuito a modernizzare le obsolete forze armate serbe.

Video del giorno

Maltempo a Cremona: una tromba d'aria abbatte alberi e infrastrutture

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi