Contenuto riservato agli abbonati

Trieste e Genova stringono il patto per far correre sui binari il grande porto del Nord. Ecco in cosa consiste il “Corridoio dei due mari”

Sinergie fra gli scali grazie al rafforzamento dei collegamenti ferroviari. Il progetto fa perno sulla società Alpe Adria. Il ruolo della Regione

TRIESTE Un nome suggestivo per un progetto ambizioso partito a gennaio ma reso noto solo oggi, che «cambia radicalmente la prospettiva della logistica e rafforza il sistema Italia», per usare le parole di Antonio Gurrieri, amministratore delegato di Alpe Adria, tra i registi dell’operazione.

Si chiamerà “Corridoio dei due mari”, laddove i due mari sono l’Adriatico e il Tirreno, sui quali si affacciano i due più importanti porti italiani, Trieste e Genova, che sembrano destinati a unire le forze per creare una nuova sinergia basata sulla ferrovia e l’intermodalità.

Video del giorno

Maltempo a Cremona: una tromba d'aria abbatte alberi e infrastrutture

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi