Contenuto riservato agli abbonati

Dalle sorgenti al rubinetto: il viaggio dell’acqua che ogni giorno arriva ai triestini

“Porte aperte” all’acquedotto di San Giovanni di Duino che rifornisce Trieste in vista della Giornata internazionale dedicata alla materia prima più preziosa

TRIESTE Aprire il rubinetto e vedere l’acqua che ne esce è, per noi, un’azione scontata. Eppure, dietro un gesto così banale, ci sono persone che lavorano per garantire tale servizio, c’è un sistema tecnologico che assicura la potabilità e la qualità dell’acqua stessa. Per questo AcegasApasAmga - in vista della Giornata internazionale dell’acqua del prossimo 22 marzo - ha deciso di aprire le porte dell’acquedotto “Giovanni Randaccio” di San Giovanni di Duino, per raccontare il lungo percorso che attraversa l’acqua per giungere nelle case dei triestini.

Video del giorno

Metropolis/126 - Ucraina, Di Feo: "Ecco perchè gli F-35 italiani stanno proteggendo l'Islanda dai russi"

Risotto integrale al limone con crudo di gamberi e pomodorini al timo

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi