Contenuto riservato agli abbonati

Diventa un caso la scritta “Putin assassino” su uno striscione a Pieris

Comparsa su un muro dietro alla chiesa del paese. Un paio di parrocchiani l’hanno trovata eccessivamente “forte”, decidendo di segnalarla al parroco. Ma i proprietari si sono rifiutati di toglierla

SAN CANZIAN D’ISONZO. Il conflitto in Ucraina è entrato a gamba e teso anche nella vita delle piccole comunità del Basso Isontino e non solo con l'arrivo dei primi profughi. A Pieris, il nucleo urbano più abitato del comune di San Canzian d'Isonzo, c'è chi ha deciso di esprimere in modo chiaro e visibile la propria opinione sulla guerra in Ucraina, installando sul muro di casa uno striscione con la scritta “Putin assassino”.

Video del giorno

"Perché li hanno lasciati andare?". Lo sfogo della sorella di Erica dispersa sulla Marmolada

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi