Contenuto riservato agli abbonati

La bocciofila di Turriaco chiude dopo 75 anni di attività

Anziché festeggiare l’anniversario la società va in archivio. Il presidente Bergamasco: «Manca il ricambio generazionale»

TURRIACO La Società bocciofila turriachese chiude nell’anno che avrebbe dovuto vederla spegnere le 75 candeline. «È stata una decisione te sofferta, dovuta alla mancanza di ricambio generazionale all’interno della società», spiegano i dirigenti dell’associazione, nata nell’immediato secondo dopoguerra e molto conosciuta nel territorio, anche nazionale, grazie ai molteplici riconoscimenti sportivi ottenuti nei 75 anni di attività. Era la primavera del 1947 quando all’ombra di una pergola, nel cortile della trattoria Spanghero di Turriaco, si costituì in modo ufficiale il gruppo bocciofilo del paese.

Video del giorno

"Perché li hanno lasciati andare?". Lo sfogo della sorella di Erica dispersa sulla Marmolada

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi