Contenuto riservato agli abbonati

Cormons dice Sì ai matrimoni civili ospitati in parchi e residenze storiche

Fabrice Gallina_2014

La giunta Felcaro segue la strada già tracciata da Capriva. L’assessore Falato: «Così valorizzate le perle del territorio»

CORMONS Cormons segue l’esempio di Capriva e mette a disposizione degli sposi ville e siti privati per lo svolgimento dei riti nuziali. Dopo la decisione presa dall’amministrazione Felcaro di aprire all’opzione di unirsi in matrimonio all’interno di palazzi, abitazioni e giardini di proprietà privata, ci si potrà dunque dire “sì” in luoghi che non siano la chiesa o il municipio anche nella cittadina collinare.

Video del giorno

Maltempo a Cremona: una tromba d'aria abbatte alberi e infrastrutture

Insalata di quinoa con ceci, fagiolini, cetrioli, more e noci con salsa al cocco e curry

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi