Contenuto riservato agli abbonati

La “magia d’inverno” delle oche che arrivano alla foce dell’Isonzo

TRIESTE Una quarantina di minuti di macchina da Trieste bastano per poter vedere con i propri occhi una “magia dell’inverno”, così la definisce lo staff della Riserva naturale della Foce dell’Isonzo - Isola della Cona. Quello attuale infatti è il periodo giusto per poter osservare lo stazionare di migliaia di oche all’interno della Riserva regionale, provenienti dal Nord e svernanti in zone con temperature più miti.

Video del giorno

Marmolada, trovate altre vittime del crollo del ghiacciaio

Tataki di manzo marinato alla soia, misticanza, pesto “orientale” e lamponi

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi