Nel piano industriale di A2A 18 miliardi di investimenti per la transizione ecologica

Katia Bonaventura

MONFALCONE Il consiglio di amministrazione di A2A, presieduto da Marco Patuano, ha esaminato e approvato l’aggiornamento del piano Industriale 2021-2030 che rafforza con ulteriori due miliardi di investimenti, l’impegno verso la decarbonizzazione, in anticipo rispetto agli obiettivi previsti da COP26.

Il Piano – si legge in una nota – pone le basi per raggiungere l’azzeramento delle emissioni dirette e indirette generate dal gruppo al 2040 e rafforza i business che possono contribuire alla transizione ecologica del Paese”. 

[[ge:gelocal:il-piccolo:trieste:cronaca:1.41176709:gele.Finegil.StandardArticle2014v1:https://ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2022/01/28/news/il-metanodotto-a2a-cambia-percorso-a-monfalcone-ma-rimane-il-nodo-espropri-lungo-il-tracciato-1.41176709]]

Tra i numeri del piano spiccano i 18 miliardi di euro di investimenti in 10 anni (come detto 2 miliardi in più rispetto al piano precedente), un utile netto in crescita del 9% medio annuo, dividendi minimi attesi in crescita del 3% medio annuo.

Si punta poi a raggiungere con 2 anni di anticipo i target di capacità installata di generazione energia da fonti rinnovabili, con la riduzione del 49% del fattore emissivo di CO2 al 2030 e anticipando al 2040 l’azzeramento delle emissioni dirette e indirette generate dal gruppo, con ulteriori 4,5 milioni di tonnellate di rifiuti recuperati come materia o energia e sottratti alla discarica rispetto al 2020.

Crescono ulteriormente le assunzioni dirette rispetto al piano precedente: 7.000 nei dieci anni di piano per un totale di 15.000 dipendenti alla fine del 2030

“Il primo anno del Piano Industriale 2021-2030 è stato significativamente superiore alle aspettative sia da un punto di vista di risultati industriali che economici, con un impegno quotidiano nel perseguimento degli 2 obiettivi che ci siamo dati. Facendo leva su una forte capacità di crescita dimostrata da tutte le business unit del Gruppo, abbiamo deciso di aumentare ulteriormente gli investimenti destinando 18 miliardi alla transizione ecologica” commenta Renato Mazzoncini, amministratore delegato di A2A.

“L’aggiornamento del piano prevede di anticipare di 10 anni l’obiettivo comune di emissioni zero, ampliare ulteriormente la nostra presenza in Italia e stabilire nuovi e ancora più ambiziosi target di business. Puntiamo a essere protagonisti del processo di decarbonizzazione del Paese, grazie alla nostra capacità di poter garantire sia energia elettrica rinnovabile sia molecole sostenibili come idrogeno e biometano, in linea con quanto previsto dalle direttive europee”.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Processo Depp, Kate Moss smentisce Heard: “Non mi ha mai picchiata durante tutta la relazione”

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi