Contenuto riservato agli abbonati

Voto sul Quirinale: la lunga notte dei partiti il quorum scende, i leader scoprono le carte

Il centrodestra valuta il nome di Casini, smentito l’incontro con Cassese. Il segretario dem Letta: venerdì votiamo il Presidente 

Ora si fa sul serio. Basta giochetti, rose e bandiere. Dalla quarta votazione, che scatta questa mattina, 27 gennaio, alle 11, per eleggere il presidente della Repubblica è sufficiente la maggioranza assoluta dei grandi elettori: con 505 voti in mano la partita del Quirinale è chiusa. Quindi, i leader di partiti devono iniziare a fare i conti e a guardarsi le spalle.

Video del giorno

Rugby, la meta che genera sospetti: il giocatore aspetta due minuti per schiacciare la palla

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi