Contenuto riservato agli abbonati

Impugnato il decreto sulla centrale a gas A2A di Monfalcone: notifica di esproprio alle società nautiche

Il Comune ricorre sulla Valutazione di impatto ambientale La contrarietà all’iter per i terreni necessari al metanodotto

TRIESTE. Il ricorso straordinario al Presidente della Repubblica è stato notificato martedì sera, 25 gennaio, promosso dal Comune di Monfalcone, che ha impugnato il decreto di compatibilità ambientale relativo al progetto presentato da A2A per la realizzazione della centrale a gas. La Via era stata autorizzata dai ministeri della Transizione Ecologica e della Cultura il 24 settembre 2021. Dopo aver vinto al Tar, il Comune punta al “cuore” della linea strategica di A2A.

Video del giorno

Rugby, la meta che genera sospetti: il giocatore aspetta due minuti per schiacciare la palla

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi