Contenuto riservato agli abbonati

Illy: «Mezza giornata per ogni chiama e voti su fogli di carta Che liturgie inutili

Illy rimasto colpito dalle procedure bizantine del passato, chiede oggi un cambio di passo

TRIESTE «Mario Draghi può essere il nuovo presidente della Repubblica o il presidente del Consiglio fino al 2026. L’importante è che l’Italia continui a contare sulla sua credibilità internazionale». Riccardo Illy ha partecipato da grande elettore alla nomina di Giorgio Napolitano nel 2006. Ricorda «la lentezza di quelle procedure bizantine» e invita le forze politiche a «dare un segnale di maturità», arrivando al primo scrutinio con un accordo già scritto per il Quirinale.

Video del giorno

Volata choc a Castelfidardo, morto il dirigente investito dal ciclista friulano Venchiarutti

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi