Sei anni senza Regeni. Draghi e Cartabia incontrano i genitori di Giulio. Fiumicello continua a chiedere verità

Pif, Accorsi, Littizzetto e tanti altri in streaming per chiedere giustizia

TRIESTE. A 6 anni esatti dalla scomparsa di Giulio Regeni da Il Cairo, martedì 25 gennaio Fiumicello rinnoverà la richiesta di verità e giustizia per il giovane ricercatore nel corso dell'evento "Pensieri, parole e musica per Giulio" con i genitori, Paola e Claudio Regeni, e l'avvocato Alessandra Ballerini.

Prevista la partecipazione, tra gli altri, di Pif, Luciana Littizzetto, Stefano Accorsi, Ascanio Celestini, Gianni Cuperlo, Vinicio Capossela.

L'evento, in programma nella Sala Bison dalle 17.30, sarà trasmesso in streaming.

Intanto il premier Mario Draghi e il ministro della Giustizia Marta Maria Carla Cartabia hanno incontrato oggi 24 gennaio Paola e Claudio Regeni, genitori di Giulio, e l’avvocato Alessandra Bellini. Al centro del colloquio le “possibili iniziative per dare seguito, nel modo più efficace, all’ordinanza del Gup di Roma”.

Nel paese è attesa anche una delegazione di Articolo 21, con il presidente Giuseppe Giulietti, per consegnare alla famiglia Regeni, a Ballerini e al Governo dei Giovani, di cui Giulio è stato sindaco, una targa e la tessera onoraria dell'associazione.

Un incontro in memoria di Giulio Regeni e Gino Strada, a cui parteciperanno in streaming anche Paola e Claudio Regeni e Alessandra Ballerini, è stato promosso per martedì pomeriggio alle 16.45 anche dall'Almo Collegio Borromeo, l'Università di Pavia ed Emergency. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Portogallo, cavalca un'onda di 26 metri: nuovo record mondiale per il surfista tedesco Steudtner

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi