Contenuto riservato agli abbonati

Così 15 mila ebrei in fuga dal nazismo raggiunsero Shanghai sulle navi del Lloyd

Dal ’38 al ’40 si imbarcarono tutti a Trieste diretti in Cina Erano soprattutto cittadini austriaci e si misero in salvo

C’è un pezzo di Trieste a Shanghai, a formare una pagina di storia ancora poco nota. Anzi, quasi del tutto sconosciuta, se si escludono gli addetti ai lavori. E, ancora una volta, al centro della trama c’è il Porto, che con questa città condivide tanti bivi della Storia.

Infatti da qui, dallo scalo triestino, oltre 15 mila ebrei riuscirono a sfuggire alle persecuzioni naziste imbarcandosi, tra il 1938 e il 1940, sui transatlantici del Lloyd Triestino alla volta della metropoli cinese.

Video del giorno

Rugby, la meta che genera sospetti: il giocatore aspetta due minuti per schiacciare la palla

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi