In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
LA PROPOSTA PER IMPIEGARE L’ATTUALE STERRATO

Bretella Stazione-Monrupino: sì dal parlamentino di Opicina

1 minuto di lettura

TRIESTE

Una bretella per unire il piazzale della Stazione ferroviaria di Opicina con la via di Monrupino. È questa la proposta, contenuta in una mozione approvata dal Consiglio circoscrizionale Altipiano Est, che punta a rivoluzionare il traffico a Opicina. Attualmente la strada della Ferrovia si interrompe alla fine del piazzale e si trasforma in uno stretto passaggio sterrato che conduce alla via di Monrupino e non è quindi utilizzabile. «L’idea – spiega Gianpaolo Penco, consigliere d’opposizione ed esponente di Fratelli d’Italia, che ha predisposto la mozione, controfirmata da tutto il centrodestra – è di permettere agli automobilisti di evitare di transitare per il centro di Opicina, già molto trafficato. In prospettiva – aggiunge – vorremmo anche che il piazzale della Stazione diventasse capolinea delle linee di trasporto pubblico che servono Opicina, in modo da accentrarle, anche perché in quel sito c’è la possibilità di parcheggiare. In sostanza – conclude Penco – si darebbe vita a un’area di scambio utile per tutti».

In Consiglio si accarezza anche l’idea di chiedere una linea di autobus circolare che, a quel punto, girerebbe attorno al centro di Opicina. E a margine del vaglio del progetto si è anche accennato all’ipotesi di realizzare due rotatorie, una all’incrocio fra le vie di Prosecco e della Ferrovia e l’altra nel punto d’incontro fra quest’ultima e la via di Monrupino.

«L’intero piano ci piace – commenta Nadia Bellina, presidente del Consorzio Centro in via, che annovera commercianti ed esercenti – perché favorirebbe l’afflusso a Opicina». Anche la presidente della Circoscrizione Nives Cossutta coglie la bontà del progetto: “L’idea è valida. Infatti in quattro su sei in maggioranza ci siamo astenuti, per favorire l’approvazione della mozione, pur ricordando che, in via preliminare, va verificata la proprietà della strada». Due consiglieri di maggioranza hanno invece votato comunque “no”. «È una buona idea – il parere di Tanja Kosmina, sindaco di Monrupino – perché così il nostro territorio sarebbe collegato meglio con le aree circostanti».—

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori